Sei in : Home » In evidenza » post 2023

I due lati della medaglia: corpo e spirito

Cassa di risonanza delle emozioni e delle sensazioni, il Corpo ci permette di sentire i processi, ovvero ciò che accade dentro di noi quando stiamo in una determinata situazione, favorevole o sfavorevole che sia, e ci consente di percepire anche cosa cambia dentro di noi, ci permette di sentire il flusso impalpabile dell’energia che si muove al suo interno.
Non è possibile immaginare di cambiare prospettiva, idea o convinzione senza percepirne l’effetto dentro al nostro corpo.
Il corpo parla in maniera universale, a prescindere dal luogo di nascita, dalla nostra cultura o religione. Soffriamo tutti per le stesse cose e, alla stessa maniera sperimentiamo tutti la gioia e l’amore.
Lo spirito non è religione né una scuola filosofica. Lo spirito è l’estensione di ciò che siamo profondamente, è uno stato di connessione a tutto ciò che è e che siamo.È unità tra tutti i livelli del nostro essere, è la nostra dimensione vibratoria più elevata, è connessione ad una dimensione collettiva.
Corpo e Spirito possono sembrare due piani molto diversi, perché la religione, la medicina, la psicologia ci hanno abituati a percepirli così.Questa percezione antitetica è creata dalla mente e dai “programmi” ricevuti e installati sin da quando veniamo al mondo.
Cambiando il programma della mente, è possibile sperimentare corpo e spirito come un continuum: possiamo percepirlo in una maniera più densa e concentrata (il corpo) oppure in maniera più espansa e sottile (lo Spirito).
Ma sempre della stessa cosa si tratta: dell’uomo e della sua straordinaria infinitezza.
Nella formazione Ccms potrai sperimentare lo spirito nel corpo e dare corpo allo spirito

post 2023



CONTATTACI SUBITO
Gentile utente , al fine di prevenire l'invio di messaggi di spam ad opera di bot pubblicitari, somma i due numeri cinque e zero e scrivilo in cifre qui