Sei in : Home » In evidenza » post 2023

Abbiamo sempre una scelta

Responsabilità è una parola che di solito non piace. Quando la nominiamo o la pensiamo, c’è spesso una sensazione di pesantezza sulle spalle e un movimento di rifiuto istintivo. Responsabilità viene spesso associata a “ dovere”, un altro termine poco amato. “Responsabilità”, nella mente di molte persone assume il significato di limitazione della propria libertà, di fare prova di serietà e di maturità, di farsi carico di cose importanti. Insomma, non evoca cose leggere e gioiose.

Questo pensiero comune ha fuorviato il senso filosofico di questa parola che indica invece un’assunzione di libera scelta, di libero arbitrio. Dal latino responsus, di res-pòndere, essa assume il senso di “rispondere” a qualcuno o a se stessi, delle proprie azioni e delle conseguenze che ne derivano.

Come vogliamo rispondere ad una situazione in cui ci sentiamo vittima di qualcuno? Possiamo, ad esempio, continuare a cercare un colpevole, volere giustizia oppure gridare vendetta. Possiamo anche dare una risposta diversa: comprendere come siamo arrivati a quel punto, vederne la dinamica, scegliere come risponderci: perdonando, lasciando andare, crescendo, diventando più forti e più maturi, imparando soprattutto cose nuove su noi stessi e scoprendo risorse profonde che ignoravamo di avere. L’altro, il “nemico” che ci ha ferito può diventare l’attivatore di qualcosa di più grande in noi stessi. Nella formazione per Facilitatori Ccms, Responsabilità è una chiave per trasformare delle situazioni di sofferenza in opportunità di crescita e di perdono.

post 2023



CONTATTACI SUBITO
Gentile utente , al fine di prevenire l'invio di messaggi di spam ad opera di bot pubblicitari, somma i due numeri due e cinque e scrivilo in cifre qui